La Taverna ai Poggi


eventi

la Taverna ai Poggi ... un pò di storia


La taverna ai Poggi è nata nei primi anni novanta e ha maturato la sua missione di osteria conviviale basata sulla cucina della tradizione lombarda. Il netto indirizzo alla ricerca ed alla narrazione di essa anche attraverso occasioni di incontro, ne ha fatto il riferimento per gli appassionati delle tendenze del cibo e vino, sostenuti anche da slow food di cui il locale era diventato la sede della condotta lariana.
Dopo un anno di pausa, la Taverna ai Poggi riapre le porte delle sale e il suo giardino, con la volontà e desiderio di tornare ad essere ancora e più di prima un luogo di destinazione e di incontro. Con la sua cucina di selezione di prodotti regionali di qualità, arricchita da piatti di street food, dalla vineria e dalla birreria. La Taverna ai Poggi ha inoltre l'ambizione e l'onore di essere un convivio culturale ed artistico all'interno del Centro Culturale Polivalente "Il Villaggio" insieme a CRAMS (Centro Ricerca Arte Musica Spettacolo), Genti in Viaggio, l'ambasciata del "Terzo Paradiso" in collegamento con la Fondazione Pistoletto di Biella. La ricchezza della taverna sarà la ricchezza di chi farà parte con noi di questo nuovo progetto cultural/gastronomico.


la Taverna ai Poggi ... si rinnova!



la nostra cucina


Gentile Ospite, ti ringraziamo per aver scelto il nostro locale e faremo di tutto affinchè sia il più piacevole possibile.
La Taverna ai Poggi ha abbracciato e promosso dal 1993 un progetto di cultura enogastronomica: negli anni sede della condotta di Slow Food, vanta una lunga collaborazione con il compianto Gino Veronelli, primo scopritore e valorizzatore del patrimonio enogastronomico italiano, tuttora nostro ispiratore.
La Taverna ha scelto uno staff giovanissimo, supportato anche dai preziosi consigli e supervision dell' amico Mauro Elli, uno dei più grandi interpreti della cucina italiana

Le nostre scelte continuano ad essere ispirate a una filosofia di fondo:

la valorizzazione di piatti della gastronomia popolare italiana, tra cui il “Quinto Quarto” i tagli poveri con basso contenuto calorico, ricco di proteine e ferro
carni

la scelta di vini tra cui quelli
prodotti dalla Cooperativa Sociale Agricola
”Il Gabbiano”


i vini

la proposta di una birra artigianale prodotta da un micro birrificio italo-bavarese,
curato da valsassinesi

birra

la pizza cotta nel forno a legna
e con la pasta
lievitata
naturalmente

pizza napoletana


i nostri menù

antipasti
  • Taralli con buroela (pasta di salame della Brianza)
    • euro 4,00
    • con flute di bollicine Foscaro extra dry prima cuvée
      euro 6,00
  • Entrée de crudités piatto vegetariano
    • con finocchi, arance e olive
      euro 6,00
  • Tortini di sedano rapa, pere e crema al gorgonzolapiatto vegetariano
    • euro 9,00
  • Tris di antipasti di lago
    • patè di trota salmonata, carpione dei Poggi marinato alle spezie, tonno del Lario
      euro 11,00
  • I Taglieri di Agnese e Dionigi - Salumi Marco d'Oggiono-
    • Tonio e Gervasio

      lardo celtico, pancetta cotta, dadini di pancetta tesa della Brianza, salame di coscia, con polenta abbrustolita
      euro 11,00
    • Tagliere Celtico

      carpaccio Celtico di Chianina, la collinetta, lardo celtico, salame mignon "la carbonella" con miele di castagno e crostini di pane
      euro 11,00
    • Salame? oh yes!!

      salame di coscia, salame Muletta, salame cotto Borsatto e mignon
      euro 11,00
    • Tagliere Milano

      prosciutto crudo, salame Muletta, prosciutto cotto Oggiono con insalata di nervetti e riccioli di burro
      euro 11,00
  • Tagliere Valchiavenna- Salumificio del Curto
    •  bresaola con scaglie di grana e rucola       
      euro 11,00
  • Tagliere Formaggi della Valsassina misto vacca e capra piatto vegetariano
    • casera, taleggio e caprino stravecchio, misto capra e pecora
      euro 10,00
    primi piatti
  • Pizzocheri alla valtellinese piatto vegetariano
    euro 9,00
  • Foiade ai funghi e salsa al parmigiano piatto vegetariano
    euro 10,00
  • Risotto agli agrumi con persico del Lario e aria al limone    
    euro 14,00
  • Tagliolini al missoltino con uvetta, mele e noci
    euro 10,00
  • Linguine allo scoglio di lago
    euro 11,00
  • Paccheri con ragù di coniglio, pere e zafferano
    euro 11,00
  • Risotto al foie della Brianza con radicchio
    euro 12,00
  • Crema di fave, speck e olio al rosmarino
    euro 8,00
  • secondi piatti

    • piatti di carne •

  • Stracotto di cinghiale al barbera con polenta mista Valtellinese
    euro 13,00
  • Tagliata di manzo al pepe rosa o alla crema di noci con verdure grigliate
    euro 15,00
  • Filetto di maiale glassato al marsala con funghi porcini e polenta mista Valtellinese
    euro 13,00
  • Cotechino e i suoi contorni con polenta mista Valtellinese
    euro 11,00
  • Carpaccio celtico di Chianina con verdure grigliate
    euro 14,00
  • • piatti  di pesce •

  • Filetto di lavarello gratinato alle erbe con pomodori confit, finocchi e arance
    euro 12,00
  • Frittura di trota in nero con salsa agro-piccante e julienne di verdure croccanti
  • euro 11,00
  • Trota al caffè e zucchine
  • euro 13,00

    • piatti  vegetariani •

  • Taroz della Valtellina patate, fagiolini e cipolle con casera e burro fuso piatto vegetariano
  • euro 10,00

    • verdure•piatto vegetariano

  • Patate arrosto al rosmarino
    euro 4,00
  • Patatine fritte
    euro 4,00
  • Verdure alla griglia
    euro 4,00
  • Zucchine trifolate
    euro 4,00
  • • SAPORI DI UNA VOLTA •

  • Polenta di farina mista Valtellinese con
    • funghi
      euro 9,00
    • uovo in camicia
      euro 8,00
    • annegata nel taleggio
      euro 9,00
  • Animelle di vitello panate con julienne di verdure croccanti
    euro 11,00
  • dolci e dessert
  • Panna cotta
    • con caramello
    • con cioccolato
    • con fragole
      euro 5,00
  • Mattonella al cioccolato con crema di cordiale del Barro
    euro 5,00
  • Cheesecake allo zenzero miele e cannella
  • euro 5,00
  • Tiramisù
    euro 5,00
  • ... e i dolci del giorno ve li raccontiamo...

    spit cibo di strada

    novità... SPIT
    cibo di strada, cucina di qualità



    ... ma cos'è lo Spit?

    Lo SPIT è il frutto della creatività dello staff della Taverna ai Poggi, nell'occasione guidato dalla sapiente regia di Mauro Elli, uno dei più grandi interpreti della cucina tradizionale lombarda.
    L'originale ricetta abbina la pasta dell'involucro con succulenti ripieni, inventando la simpatica alternativa lecchese al "cibo di strada".
    Lo Spit racchiude in sé la tradizione del ferro e della montagna, legando la pratica dell'arrampicata sportiva in falesia all'innovazione gastronomica, promuove il territorio lecchese.
    "Spittare una via": il chiodo di acciaio che serve ad attrezzare e mettere in sicurezza le vie delle pareti di roccia, ci ha ispirato in questa operazione che valorizza la tradizione metallurgica lecchese.
    Negli anni '60, un pioniere dell'arrampicata sportiva come Yvon Chouinard, fondatore dei marchi Patagonia e Black Diamond, è venuto dalla California per realizzare i primi mitici esemplari di Pitons in un' azienda lecchese.
    Il suo chiodo ha aiutato gli appassionati delle pareti verticali di tutto il mondo, avviando la chiodatura anche delle nostre falesie.
    Ogni SPIT, realizzato nelle prime cinque versioni, prende il nome da una via d'arrampicata aperta dagli alpinisti della prima "Climber generation" lecchese e lombarda.

    Ogni Spit è abbinato ad una birra Trubes, birrificio artigianale di Monaco di Baviera gestito dai fratelli valsassinesi Rupani.
    E prossimamente in esclusiva alla Taverna ai Poggi, la birra tipo KOLSCH, Trubes Walter!

      Ingredienti:

    • crema di porri
    • taleggio della Valsassina
    • patate

    • euro 6,50
      falesia: Corno del Nibbio - Grigna
      via: Giovanotti e Signorine
      climber apritore: Marco Ballerini
      consigliata: birra Trubes Weiss
      Ingredienti:

    • caprino stravecchio,
    • verdure di stagione spadellate,
    • misticanza.

    • euro 7.00
      falesia: Sasso Cavallo
      via: Dieci piani di morbidezza
      climber apritore: Norberto Riva
      consigliata: birra Trubes Keller
      Ingredienti:

    • ciuffo di cipolle rosse in agrodolce,
    • crema di melanzana affumicata,
    • caprino fresco.

    • euro 7.00
      falesia: Rocca di Baiedo
      via: Il magico ciuffetto
      climber apritore: Marco Ballerini
      consigliata: birra Trubes Hell
      Ingredienti:

    • sfilacci di brasato di guanciale al barbera
      con stracottura nel vino per oltre tre ore,
    • salsa di peperoni dei Poggi,
    • misticanza.

    • euro 8.00
      falesia: Lariosauro
      via: Lariosauro
      climber apritore: Delfino Formenti
      consigliata: birra Trubes 500
      Ingredienti:

    • quinto quarto (i tagli poveri della cucina tradizionale lombarda):
    • finanziera tagliata a tocchetti,
    • cipolline,
    • rucola e champignon.

    • euro 8.00
      falesia: Galbiate
      via: Sortileges
      climber apritore: Alessandro Ronchi
      consigliata: birra Trubes 500

    Eventi in Taverna




      serata spit con Marco Ballerini

      20 Ottobre
      ore 20

      Marco Ballerini con Eugenio Pesci

      "La nascita dell'arrampicata in falesia a Lecco"

      Il Sasso di Introbio e le vie Magico Ciuffetto e Giovanotti e Signorine nella storia del movimento dei nuovi climber negli anni '80.
      Ospite Don Agostino Butturini che racconta la storia del gruppo Condor.
      serata spit Norberto Riva

      24 Novembre
      ore 20

      Norberto Riva con Eugenio Pesci
      "Gli spit dalle falesie alle pareti"
      Dieci Piani di Morbidezza e le chiodatura del Sasso Cavallo

      Durante la serata è prevista la cena con degustazione di tutti i 5 SPIT, il risotto alle erbe di montagna e la birra Trubes a 20 euro

      E' richiesta la prenotazione


      Esperienze ed emozioni da vini e ricette della tradizione di sei terroirs francesi
      8 serate in programma da Ottobre 2016 a Febbraio 2018

      6 Ottobre 2016
      ore 20
      Presentazione del progetto con Cena degustazione del Maçonnais

      terroirs de france

      calendario delle serate successive:

    • 3 novembre 2016 - Loire
    • 2 Febbraio 2017 - Champagne
    • 23 Febbraio 2017 - Bordeaux
    • 5 Ottobre 2017 - Borgogna
    • 2 Novembre 2017 - Côtes du Rhône
    • 30 Novembre 2017 - Alsazia
    • Febbraio 2018
      Jeux de Feu: Grand vins de France
    • Ogni serata prevede una cena degustazione:
      entrèe,
      plat de viande ou poisson,
      fromage o dessert
      abbinamento di 3 vini

    • Il numero dei posti è limitato.
      E' necessaria la prenotazione

    • Il prezzo della cena di inaugurazione è di 45 €
      Le successive cene avranno un costo di 50€
      ad esclusione dell'ultima di cui datae costo verranno comunicati il 30 novembre 2017 durante l'ultima serata dei Terroirs de France
    • Prenotando 7 appuntamenti, con l'anticipo di 140 euro, avrai il posto assicurato al costo di 25 euro anzichè 30 euro.
    cantina Giazzera

    A presto tutte le informazioni

    Sei giovani cuochi under 21 interpretano la tradizione gastronomica regionale italiana

    un progetto della Taverna ai Poggi in collaborazione con le scuole alberghiere Casnati di Como e il supporto del CFP Aldo Moro di Valmadrera "La cucina della Taverna ai Poggi è oggi gestita da ventenni è venuto spontaneo elaborare un progetto per promuovere le promesse della gastronomia under 21 delle scuole."

    mangiamoci l'italia

    "Percorso gastronomico alla scoperta dell'Italia tra eccelenze e giovani cuochi"

    La Brianza

    Dionigi e Agnese presentano l'eccellenza della salumeria brianzola taglieri e ricette del Prosciuttificio Marco D'oggiono

    27 Gennaio ore 20:00
    Degustazione dei taglieri della tradizione brianzola
    Costo 25 euro

    24 febbraio ore 20:00
    Cucina brianzola tra creatività e tradizione: ricette con i salumi Marco D'Oggiono
    Costo 33 euro

    Accompagna le degustazioni il Prosecco Foscaro extradry

    Prenotazione allo 0341 494591





    Sabato 9 Aprile, all'inaugurazione